Mappe mentali: come utilizzarle in maniera efficace

  • -
Cibo per la mente

Mappe mentali: come utilizzarle in maniera efficace

Tags : 

Mappe mentali. Le mappe mentali possono essere definite come una rappresentazione grafica del pensiero che venne teorizzata dal cognitivista inglese Tony Buzan, partendo da alcune riflessioni rispetto alle tecniche utilizzate per prendere appunti. Esse infatti hanno come fine ultimo quello di aiutare la persona ad implementare la memoria visiva e a memorizzare un numero di informazioni sempre maggiore. Queste quindi possono rappresentare un valido alleato per organizzare il pensiero in maniera efficace. Le mappe mentali poi non si mostrano efficaci soltanto nel prendere appunti o nel memorizzare le informazioni, ma anche nel prendere decisioni, capire un argomento complesso o trovare delle soluzioni creative. In poche parole è un metodo che aiuta a ragionare e ad assimilare informazioni in maniera produttiva ed efficace.

Partendo quindi da quanto diceva Buzan quello che si deve fare è sfruttare molto di più la memoria visiva, valorizzando la caratteristica del nostro cervello di amare le immagini. Il nostro pensiero infatti si muove per associazione e salti mentali, ovvero in modo “radiante”. Quindi tutti i mille metodi che vengono utilizzati per prendere appunti sono meno efficaci, perché non mettono in luce a sufficienza quelli che sono i concetti chiave. È come costringere il nostro cervello ad annoiarsi, perché dalla maggior parte dei fogli di appunti non emerge la creatività di cui ha bisogno. Esso funziona in modo multidimensionale, con colori, immagini, simboli e ha bisogno sempre di materiale evocativo che lo aiuti a creare nuove associazioni logiche.

Cibo per la mentePertanto più verranno create mappe mentali in modo dinamico e personale e più facilmente si potrà ricordare o trovare soluzioni valide.

 Ma in che modo le crei? Innanzitutto partendo sempre da un punto centrale che permetterà di modellare la mappa e di estendere tutti i rami. Da qui poi basteranno ritmo, colori, unicità, chiarezza e logica!

Se sei quindi interessato a saperne di più su come costruire mappe mentali in maniera efficace, iscriviti subito alla nostra serata.

Ti aspettiamo!!


About Author

Anna Cantagallo

Anna Cantagallo opera nell’ ambito clinico da oltre 25 anni come medico specializzato in neurologia e medicina riabilitativa, esperto di riabilitazione neurologica e neuropsicologica. Fra i suoi casi clinici citiamo Federico Fellini. La creatività, l’innovazione e il desiderio di poter avviare un servizio più trasversale e completo, dove i confini fra dis-abilità, normo-abilità e iper-abilità sono meno netti, sono stati i valori che l’hanno condotta a distaccarsi dal settore della sanità pubblica per orientare la sua professionalità verso le strutture private. L’ascolto del bisogno di espansione delle abilità di ciascuna persona, in una dimensione di scoperta del proprio potenziale e di flessibilità, l’hanno avvicinata non soltanto alla singola persona ma anche ai gruppi di lavoro, in cui viene chiamata spesso come organizzatore e supervisore esterno. Attualmente è consulente presso numerosi Centri di Riabilitazione, e dal 2011 Direttore Scientifico di BrainCare, unica realtà in Italia che si occupa di stimolazione e potenziamento cognitivo nei soggetti disabili ma anche nei normo e iper-abili. E’ docente presso gli Atenei di Padova, Torino, L’Aquila, Firenze e Napoli. E’ stata Presidente della Società Scientifica Gruppo Interprofessionale di Riabilitazione in Neuropsicologia (GIRN) dal 2006 al 2014. Ha coordinato le sezioni di Riabilitazione Neuropsicologica della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER) e della Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN). Ha pubblicato 3 libri, oltre 90 articoli su riviste internazionali e 5 test di valutazione neuropsicologica. E’ Editor Assistant della rivista scientifica “European Journal of Physical Medicine and Rehabilitation” (EJPMR). Ha co-prodotto due cortometraggi dedicati alla memoria, ai suoi disturbi e al percorso necessario per il recupero, attraverso la storia narrata di 5 personaggi. Molto attiva nella divulgazione della neuropsicologia e delle scienze cognitive in tutte le età e in tutti i livelli culturali, viene spesso chiamata a comunicare su esse attraverso la stampa non scientifica e la televisione, o in caffè culturali.

News Area Clinica

News Area Benessere

News Area Espansione

News Area Formazione

News Area Franchising