Trauma cranico: l’inquadramento clinico e gli approcci riabilitativi

  • -
trauma cranico

Trauma cranico: l’inquadramento clinico e gli approcci riabilitativi

Tags : 

Trauma cranico. Il trauma cranico è conseguente ad un evento fisico di tipo meccanico che può coinvolgere qualsiasi tipo di area cranico-encefalica. Da questo ne possono conseguire fratture del cranio, commozioni cerebrali, contusioni o danni alle cellule nervose. Quindi nel primo caso vi è una rottura delle ossa del cranio, nel secondo una perdita temporanea della funzione cerebrale e nel terzo una lacerazione del cervello dovuta ad un accumulo di sangue.

I danni derivanti possono quindi portare ad un lieve deterioramento come ad una disabilità permanente sia da un punto di vista cognitivo che comportamentale. Infatti questo può essere considerato ad alto danneggiamento quando i deficit coinvolgono il linguaggio, la memoria, le abilità percettive, la sfera emotiva, le funzioni esecutive e l’attenzione.

Ovviamente il diverso grado di gravità dipende da diversi fattori, quali l’area cerebrale colpita, l’età e lo stato di salute della persona.trauma  cranico

Tuttavia gli studi e la ricerca dimostrano come il nostro cervello sia dotato della capacità di modificarsi e riorganizzarsi. Quindi un giusto percorso di stimolazione può portare ad un recupero del danno riportato.

A questo proposito vi sono diversi programmi riabilitativi che possono essere messi in atto prendendo in considerazione il livello di gravità, il tempo trascorso dal momento del trauma e la sintomatologia riportata.

Alcuni di questi possono essere l’approccio strutturale, che lavora sulla funzione cerebrale compromessa, quello comportamentale che interviene sugli atteggiamenti inadeguati all’interazione sociale e quello occupazionale che riaddestra la persona a svolgere le attività di vita quotidiana.

BrainCare propone, quindi, un corso di formazione finalizzato ad una maggiore conoscenza del trauma cranico, ponendosi come obiettivo quello di fornire nozioni cliniche e modelli teorici, comprendere le basi della riabilitazioni e le implicazioni neuropsicologiche, oltre che tutto l’aspetto legato alla valutazione.

Se quindi interessato a saperne di più sul trauma cranico manda una mail a segreteria@braincare.it.

Ti aspettiamo!


About Author

Anna Cantagallo

Anna Cantagallo opera nell’ ambito clinico da oltre 25 anni come medico specializzato in neurologia e medicina riabilitativa, esperto di riabilitazione neurologica e neuropsicologica. Fra i suoi casi clinici citiamo Federico Fellini. La creatività, l’innovazione e il desiderio di poter avviare un servizio più trasversale e completo, dove i confini fra dis-abilità, normo-abilità e iper-abilità sono meno netti, sono stati i valori che l’hanno condotta a distaccarsi dal settore della sanità pubblica per orientare la sua professionalità verso le strutture private. L’ascolto del bisogno di espansione delle abilità di ciascuna persona, in una dimensione di scoperta del proprio potenziale e di flessibilità, l’hanno avvicinata non soltanto alla singola persona ma anche ai gruppi di lavoro, in cui viene chiamata spesso come organizzatore e supervisore esterno. Attualmente è consulente presso numerosi Centri di Riabilitazione, e dal 2011 Direttore Scientifico di BrainCare, unica realtà in Italia che si occupa di stimolazione e potenziamento cognitivo nei soggetti disabili ma anche nei normo e iper-abili. E’ docente presso gli Atenei di Padova, Torino, L’Aquila, Firenze e Napoli. E’ stata Presidente della Società Scientifica Gruppo Interprofessionale di Riabilitazione in Neuropsicologia (GIRN) dal 2006 al 2014. Ha coordinato le sezioni di Riabilitazione Neuropsicologica della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER) e della Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN). Ha pubblicato 3 libri, oltre 90 articoli su riviste internazionali e 5 test di valutazione neuropsicologica. E’ Editor Assistant della rivista scientifica “European Journal of Physical Medicine and Rehabilitation” (EJPMR). Ha co-prodotto due cortometraggi dedicati alla memoria, ai suoi disturbi e al percorso necessario per il recupero, attraverso la storia narrata di 5 personaggi. Molto attiva nella divulgazione della neuropsicologia e delle scienze cognitive in tutte le età e in tutti i livelli culturali, viene spesso chiamata a comunicare su esse attraverso la stampa non scientifica e la televisione, o in caffè culturali.

News Area Clinica

News Area Benessere

News Area Espansione

News Area Formazione

News Area Franchising