Neuropsicologia e Riabilitazione Neuropsicologica

L’esperienza maturata dal team di BrainCare in ambito neuropsicologico riguarda diverse patologie:
  • invecchiamento e demenze
  • trauma cranico
  • ictus
  • parkinson
  • sclerosi multipla
Gli specialisti di BrainCare propongono interventi sulle funzioni neuropsicologiche per la:
  • valutazione e riabilitazione dell’attenzione
  • valutazione e riabilitazione della memoria
  • valutazione e riabilitazione del linguaggio
  • valutazione e riabilitazione delle funzioni esecutive

  • valutazione e riabilitazione delle abilità prassiche
  • valutazione e riabilitazione dell’esplorazione spaziale
  • valutazione e riabilitazione della funzione olfattiva

Gli specialisti di BrainCare programmano percorsi di intervento sia individuali e personalizzati che percorsi di gruppo. Per saperne di più sui gruppi di palestra cognitiva organizzati da BrainCare consulta la brochure cliccando QUI.

BrainCare propone inoltre programmi di sviluppo del potenziale cognitivo anchenell’ambiente di vita quotidiana. Per saperne di più consulta la nostra pagina dedicata a More Life o scarica la brochure completa cliccando QUI.

Working Memory Training

Le difficoltà a cui le persone che hanno subito lievi lesioni del sistema nervoso centrale possono andare incontro nella quotidianità, e che rispecchiano un più generale calo del rendimento cognitivo, della concentrazione e della velocità di processamento degli stimoli, sono spesso attribuibili a un calo dell’efficienza della Memoria di Lavoro (o Working Memory).
Tale decremento nella funzionalità della working memory, pur con le ovvie differenze individuali, è un processo che accomuna molte persone che hanno subito ha una lesione cerebrale, anche lieve (trauma cranico lieve, ictus, ipossia, MCI o demenza lieve nella fase iniziale).

La memoria di lavoro si riferisce alla capacità di mantenere in memoria e manipolare alcune informazioni necessarie per svolgere altri compiti cognitivi più complessi, come compiti di ragionamento, calcolo, apprendimento ecc. È quindi un’abilità fondamentale per portare a termine la maggior parte dei compiti che svolgiamo nella vita quotidiana. Essa infatti prevede la memorizzazione e l’elaborazione simultanea attiva di alcune delle informazioni di fronte alle quali ci troviamo in ogni istante, e che abbiamo bisogno di gestire e integrare, per svolgere azioni e ragionamenti complessi.

BrainCare, in collaborazione con il Trinity College di Dublino, propone training riabilitativi specializzati per il mantenimento di una buona efficienza della working memory e il miglioramento delle abilità cognitive ad essa legate, contrastando i deficit legati alla lesione.
I nostri training offrono la possibilità di esercitarsi o presso la nostra sede o anche in autonomia a casa propria, avendo a disposizione semplicemente un computer e l’accesso a internet. Il programma prevede esercizi specifici per ogni giorno di trattamento, impegnando la persona quotidianamente per circa mezz’ora al giorno. Tutto ciò avviene sotto l’attenta e costante supervisione dei nostri esperti, che già dopo alcune settimane del percorso valuteranno il grado di miglioramento raggiunto.

Per saperne di più scarica il documento con tutti i dettagli del nostro training cliccando QUI.

Prenota la tua valutazione e il tuo training con i nostri esperti. Ti aspettiamo!

049 8176700
info@braincare.it

BrainCare si occupa anche di neuropsicologia dell’età evolutiva.

Neuropsicologia_Età_EvolutivaNei bambini si possono distinguere due tipi diversi di disturbi cognitivi: acquisiti o evolutivi. Si parla di disturbi acquisiti quando, dopo un periodo di sviluppo normale, in seguito ad una lesione neurologica o a una malattia (es. in seguito ad attacchi epilettici) si determina un danno e la conseguente perdita di un’abilità precedentemente esistente. Sono invece disturbi evolutivi quei casi in cui il disturbo si evidenzia nel corso dello sviluppo, senza la perdita di funzioni precedentemente già acquisite in modo normale. I bambini con disturbi evolutivi mostrano, in confronto ai coetanei, particolari difficoltà nell’acquisire determinate capacità o abilità: linguaggio, lettura, scrittura, calcolo, ecc. Questi disturbi possono assumere un diverso grado di intensità: dal lieve, al moderato, al grave. In ogni caso, occorre intervenire tempestivamente con programmi riabilitativi ad hoc, per impedire l’evoluzione del disturbo in forme più severe.

Con il termine disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) ci si riferisce ad un gruppo eterogeneo di disturbi evolutivi consistenti in significative difficoltà nell’acquisizione e nell’uso di abilità di ascolto, espressione orale, lettura, ragionamento e matematica, presumibilmente dovuti a disfunzioni del sistema nervoso centrale. Vengono chiamati “specifici” in quanto il disturbo interessa un’abilità circoscritta mentre il funzionamento intellettivo globale è preservato. In altri termini, deve emergere una “discrepanza” tra le capacità intellettive che risultano nella norma, e un’abilità specifica (es. lettura) la quale risulta deficitaria in rapporto all’età ed alla classe frequentata dal bambino.
Il disturbo assume una rilevanza negativa sull’adattamento scolastico e/o sulle attività di vita quotidiana. Nella categoria dei disturbi specifici dell’apprendimento rientrano i disturbi delle abilità scolastiche, in particolare: dislessia (disturbo specifico della lettura), disortografia e disgrafia (disturbi specifici della scrittura) e discalculia (disturbi specifici del calcolo).

Per rilevare la presenza di deficit vengono utilizzati test standardizzati (permettono il confronto con un campione di riferimento) che consentono la misurazione sia dell’abilità compromessa che del funzionamento intellettivo. All’interno del nostro centro eseguiamo valutazioni approfondite delle abilità cognitive del bambino, attraverso l’uso dei più recenti e consolidati test neuropsicologici.

Una volta valutate le difficoltà presenti e i punti di forza del bambino, si costruisce un piano riabilitativo e di sostegno, che risponde alle esigenze sia del piccolo interessato. Scopo principale degli interventi sui disturbi specifici dell’apprendimento è ridurre l’impatto che questi possono avere sulla carriera scolastica e sulla vita degli alunni, e portare un miglioramento nello sviluppo delle competenze compromesse dal disturbo; è importante inoltre evitare possibili ripercussioni negative a livello emotivo-motivazionale (es. frustrazione). I nostri interventi a 360 gradi prevedono l’impiego di conoscenze legate a figure professionali diverse (psicologo, neurologo, pedagogista, logopedista) e richiedono la collaborazione/interazione “alunno-famiglia-scuola-esperto”. I nostri esperti accompagnano il bambino in un percorso che comprende diversi aspetti:

– Riabilitazione neuropsicologica delle capacità cognitive deficitarie: attraverso l’impiego di esercizi carta-penna e divertenti programmi computerizzati sviluppati per rispondere alle esigenze dei bambini, il piccolo paziente viene allenato in quelle abilità che risultano compromesse o carenti.

– Palestra cognitiva per lo studio: il bambino viene accompagnato in un percorso per il miglioramento del metodo di studio e l’apprendimento di strategie alternative per la risoluzione dei compiti scolastici, lavorando soprattutto nell’ambito in cui si riscontrano maggiori difficoltà.

– Palestra emotiva-motivazionale: il bambino segue un percorso di sostegno emotivo-motivazionale per imparare ad affrontare le difficoltà che gli si presentano in ambito scolastico e nella vita di tutti i giorni, in conseguenza al suo disturbo, e ritrovare una motivazione allo studio.

– Parent training: i familiari vengono educati sul significato e l’importanza del disturbo; vengono insegnate ai genitori delle strategie da utilizzare per gestire le difficoltà e rapportarsi con il bambino.

NeuropsicologiaTi aspettiamo!

049 8176700
info@braincare.it


 vuoi-saperne-di-piu-su-braincare
CONTATTACI!