Orientamento Attenzione Visiva

Eye-Tracking e Clinica

L’Eye-Tracking è una tecnica che registra i movimenti oculari delle persone, attraverso occhiali specifici, che permettono di indicare dove si focalizza maggiormente l’attenzione, dove si focalizza poco e dove non viene per nulla concentrata.eyetrack
Normalmente le parti dell’immagine che vengono osservate di più appaiono di colore rosso, quelle osservate di meno appaiono gialle/verdi, quelle non osservate rimangono senza colore.
Nell’ambito clinico questa tecnica è stata ampiamente utilizzata per individuare patologie che hanno i loro primi esordi in età evolutiva, per malattie acquisite o che compaiono nella vecchiaia.
Nell’ambito dello sviluppo, infatti, l’Eye-Tracking viene utilizzato per riconoscere in età precoce bambini che potrebbero sviluppare autismo. Questa patologia è caratterizzata dalla difficoltà a volgere lo sguardo verso il volto, con la tendenza a focalizzare l’attenzione verso aspetti non salienti del viso, quando le persone parlano (ad esempio verso i capelli e le orecchie). Esaminando, dunque, i loro movimenti oculari, si è visto che spendono il 20% in meno del tempo a guardare gli occhi delle altre persone, rispetto ai bambini non autistici.
Allo stesso modo è possibile diagnosticare anticipatamente bambini con ADHD, che mediamente sono incapaci di reprimere il movimento degli occhi in attesa di stimoli visivi e quando questi appaiono, vi prestano poca attenzione.
Per quanto riguarda, invece, le patologie acquisite, il neglect è ciò che rappresenta maggiormente l’incapacità a prestare attenzione a una porzione specifica del panorama visivo. In questa sindrome è come se il paziente non fosse più in grado di percepire l’esistenza del lato sinistro egocentrico, corporeo ed extracorporeo. Per mezzo dell’Eye-Tracking si può osservare come una lesione a livello parietale destro, porti il paziente a concentrare l’ attenzione a livello dello spazio destro.
Infine nell’Alzheimer questa tecnica può essere utilizzata per valutare il livello di deterioramento cognitivo, attraverso la misurazione dei movimenti oculari. Nello specifico si è visto che le persone affette da demenza hanno difficoltà, in un particolare tipo di test del Eye-Tracking, che consiste nel seguire i movimenti di una luce sul monitor di un computer e distogliere lo sguardo da essa.

Se quindi sei curioso di approfondire le potenzialità di questo strumento, non esitare a contattarci!

Tel. 0498176700