Sport. Come lo sport agisce sulla mente e sul fisico

  • -
sport

Sport. Come lo sport agisce sulla mente e sul fisico

Tags : 

Sport. Come lo sport agisce sulla mente e sul fisico

Sport. Quanti di voi hanno deciso che settembre era il momento giusto per iscriversi in palestra, ma fino ad ora ci sono andati soltanto un paio di volte? Questo è ciò che accade normalmente alla maggior parte delle persone, in quanto i ritmi frenetici non sempre permettono di fare attività fisica.

Tuttavia proprio lo sport potrebbe essere un ottimo alleato per poter affrontare lo stress. Infatti praticare esercizio fisico in maniera regolare e costante porta numerosi benefici sia a livello fisico che mentale. Nello specifico lo sport induce degli effetti positivi sulla circolazione sanguigna, sull’attività cerebrale, sul transito intestinale, sulle ossa e aiuta ad essere più tonici ed elastici. Quindi in poche parole è un tocca sana per la mente e il corpo!sport

Ovviamente vi sono diversi studi che dimostrano ciò, come ad esempio il fatto che anche un leggero livello di attività fisica riduce di molto il rischio di malattie cardiovascolari, in quanto abbassa il livello di colesterolo cattivo e aumenta quello buono, oltre che migliorare la pressione arteriosa.

Allo stesso tempo però lo sport agisce anche sulla nostra mente, attraverso il rilascio di endorfine che hanno un effetto analgesico ed eccitante, simile all’oppio o alla morfina. La loro produzione regola l’umore, influenzandolo positivamente, e combattendo in alcuni casi anche dei veri e propri stati depressivi.

Inoltre se si pratica uno sport di gruppo, questo può essere un ottimo vincolo sociale in quanto predispone al lavoro in team. Ma anche darsi delle sfide in solitaria potrebbe allenare il generale senso di auto-efficacia che caratterizza le persone di successo.

Per questi motivo l’attività fisica dovrebbe essere svolta con una certa costanza cercando di renderla parte integrante della nostra giornata, non dimenticando però di viverla come un momento di svago e gratificazione, in cui vi è una perfetta sintonia tra mente e corpo.

In questa serata dunque verranno approfonditi più nel dettaglio gli aspetti benefici derivanti dallo sport, unendo sia le conoscenze derivanti dalla medicina che l’esperienza diretta e pratica di mental e fitness coach. Porta un abbigliamento comodo: ti faremo provare alcune sensazioni nuove nel tuo corpo!

Quindi se hai voglia di scoprire in che modo lo sport può influenzare la tua vita, iscriviti subito alla serata (fino ad esaurimento dei posti limitati) inviando una mail all’indirizzo info@braincare.it o tramite il link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-come-lo-sport-agisce-sulla-mente-e-il-fisico-42632073680

Ti aspettiamo!

Ti potrebbe interessare anche:



About Author

Anna Cantagallo

Anna Cantagallo opera nell’ ambito clinico da oltre 25 anni come medico specializzato in neurologia e medicina riabilitativa, esperto di riabilitazione neurologica e neuropsicologica. Fra i suoi casi clinici citiamo Federico Fellini.La creatività, l’innovazione e il desiderio di poter avviare un servizio più trasversale e completo, dove i confini fra dis-abilità, normo-abilità e iper-abilità sono meno netti, sono stati i valori che l’hanno condotta a distaccarsi dal settore della sanità pubblica per orientare la sua professionalità verso le strutture private. L’ascolto del bisogno di espansione delle abilità di ciascuna persona, in una dimensione di scoperta del proprio potenziale e di flessibilità, l’hanno avvicinata non soltanto alla singola persona ma anche ai gruppi di lavoro, in cui viene chiamata spesso come organizzatore e supervisore esterno.Attualmente è consulente presso numerosi Centri di Riabilitazione, e dal 2011 Direttore Scientifico di BrainCare, unica realtà in Italia che si occupa di stimolazione e potenziamento cognitivo nei soggetti disabili ma anche nei normo e iper-abili.E’ docente presso gli Atenei di Padova, Torino, L’Aquila, Firenze e Napoli.E’ stata Presidente della Società Scientifica Gruppo Interprofessionale di Riabilitazione in Neuropsicologia (GIRN) dal 2006 al 2014. Ha coordinato le sezioni di Riabilitazione Neuropsicologica della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER) e della Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN).Ha pubblicato 3 libri, oltre 90 articoli su riviste internazionali e 5 test di valutazione neuropsicologica. E’ Editor Assistant della rivista scientifica “European Journal of Physical Medicine and Rehabilitation” (EJPMR).Ha co-prodotto due cortometraggi dedicati alla memoria, ai suoi disturbi e al percorso necessario per il recupero, attraverso la storia narrata di 5 personaggi. Molto attiva nella divulgazione della neuropsicologia e delle scienze cognitive in tutte le età e in tutti i livelli culturali, viene spesso chiamata a comunicare su esse attraverso la stampa non scientifica e la televisione, o in caffè culturali.

News Area Clinica

News Area Benessere

News Area Espansione

News Area Formazione

News Area Franchising