Tag Archives: sonno

  • -
sonno

Sonno. La lunga storia del sonno: sogni, culture e tradizioni a confronto

Tags : 

Sonno. La lunga storia del sonno: sogni, culture e tradizioni a confronto

Sonno. Come si è evoluta la storia del sonno nel corso dei millenni? In questo articolo cercheremo di delineare la storia di ciò che Shakespeare definì the “honey-heavy dew of slumber”, la rugiada simil-miele del sonno, quell’ esperienza umana di “abbandono del proprio corpo” e viaggio intracerebrale che i ricercatori stanno ancora cercando di approfondire in maniera strutturale nei laboratori di neuropsicologia, per arrivare a capire l’utilità biologica di questa scelta apparentemente orfana dell’istinto di sopravvivenza che occupa un terzo della nostra vita, cercando di sfilacciare la trama dei meccanismi di funzionamento del suo mistero più profondo:  i sogni.

Read More

  • -

Anna Cantagallo – SONNO E DIFFERENZE DI GENERE

Tags : 

Esiste una differenza tra l’uomo e la donna anche nel sonno?

Anna Cantagallo racconta che è stato svolto uno studio in cui viene dimostrato come la differenza tra il sesso femminile e quello maschile possa essere osservata anche nell’atto di dormire.

Questo studio è stato condotto dall’Istituto Max Planck di Monaco su 160 adulti.

Nella ricerca, presentata al Forum di Neuroscience a Copenhagen, sono stati monitorati i fusi del sonno, raffiche di attività cerebrale

che servono a inibire l’elaborazione di informazioni non necessarie e annunciano il passaggio alla fase di sonno più profondo.

sonno

sonno

Sono stati inoltre valutati i risultati ottenuti con test d’intelligenza, per stabilire la capacità di ragionamento e di risoluzione dei problemi.

Riportando e confermando il commentato di Martin Dresler,

ricercatore specializzato nel sonno, Anna Cantagallo evidenzia l’esistenza di un’associazione tra i fusi del sonno

e l’intelligenza, nonostante sia  più complessa e non di facile osservazione.

Certo è che i fattori coinvolto nelle abilità intellettive siano innumerevoli e il sonno è uno tra i più importanti.

La ricerca ha rivelato, dunque, che i fusi del sonno sono stimolati

quando le donne entrano nella fase di sonno profondo (quella senza sogni),

mentre per gli uomini è stato osservato che lo stesso fenomeno occorre quando fanno dei sonnellini.

A dimostrazione della differenza di genere, un altro studio della Centro di ricerca del sonno della Loughborough University[i] ha rilevato che.

”Le donne tendono ad essere multi-tasking

– aggiunge Jim Horne, autore di quest’ultima ricerca – riescono a fare più cose contemporaneamente,

e sono flessibili, quindi usano di più il cervello di quanto non facciano gli uomini. Per questo il loro bisogno di sonno è maggiore”.

Un altro studio, condotto dal ricercatore Jim Horne, ha utilizzato circa 210 uomini e donne di mezza età,

ha dimostrato che le donne hanno più bisogno di sonno perché il loro cervello è più complesso di quello maschile.

Secondo lo stesso Horne: “Durante il sonno la corteccia cerebrale

– e cioè la parte del cervello responsabile della memoria e del linguaggio –

si sgancia dai sensi ed entra in modalità di riposo. Poiché le donne sono spesso, multi-tasking,

usano in maniera più intensa il cervello e dunque hanno bisogno di dormire più a lungo.

Tuttavia lo studio ha rilevato che questa necessità è riscontrata negli uomini che prendono molte decisioni durante la giornata,

perciò non è una questione legata unicamente al genere.

Comunque è vero che la mancanza di sonno causa nelle donne una quantità enorme di effetti collaterali: aggressività, nervosismo e pericolo di depressione.

 

[i] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3652592/

 


  • -
Anna Cantagallo Medico

Anna Cantagallo: la qualità di vita si basa anche su un buon sonno

Tags : 

Anna Cantagallo: la qualità di vita si basa anche su un buon sonno

Anna Cantagallo descrive come un buon sonno può migliorare la qualità della vita.

Per far si che la nostra sia una buona giornata è necessario aver dormito bene, appena ci si sveglia infatti si è portati subito ad esprimere un giudizio sulla qualità del sonno della notte appena trascorsa.

Il sonno non è tutto uguale durante la notte si alternano diverse fasi:
Fase Rem
Fase non Rem la quale si divide in :
I° stadio
II° stadio
III° stadio
IV° stadio
Le fasi che risultano essere più ristoratrici sono la fase Rem e gli ultimi due stadi del sonno non Rem. Il modo in cui queste fasi si alternano ci permette di determinare la nostra qualità del sonno;

tale alternanza è influenzata da una serie di fattori:
Età
Stress
Benessere fisico
È stato dimostrato che la presenza di rituali che precedono il sonno accompagnano l’addormentamento e soddisfano le necessità di un buon riposo, nei bambini ad esempio questi rituali sono rappresentati dalla presenza dell’orsacchiotto, dalla favola della sera, dal bacio della buonanotte; negli adulti possiamo invece ritrovare il bere una tisana calda, il preferire un certo cuscino o una certa posizione.

Nel caso dell’insonnia, cosa fare?

La dottoressa Anna Cantagallo a questo proposito specifica che vi sono 3 categorie di fattori che interagiscono e contribuiscono all’insorgere dell’insonnia:
Fattori Predisponenti
Fattori Precipitanti
Fattori di Mantenimento
Per far diagnosi di insonnia è infine necessario rispettare una serie di criteri:
Insoddisfazione per la quantità o la qualità del sonno
Il problema si verifica almeno 3 volte a settimana ed è presente per almeno 3 mesi
Il problema è presente anche se si hanno adeguate opportunità a dormire
Il problema non può essere spiegato attraverso l’assunzione di sostanze
Il disturbo crea un significativo disagio al punto da compromettere la quotidianità dell’individuo.
L’insonnia ha molte cause che possono essere specificate solo grazie ad una attenta valutazione del sonno e del tipo di insonnia, a tal proposito la dottoressa Anna Cantagallo con la collaborazione dei professionisti di Braincare sottolinea come questa attenta valutazione possa favorire una più rapida risoluzione del problema e quindi un ritrovato benessere psicofisico ed un incremento della qualità di vita.

Autore Anna Cantagallo

Pubblicato il 26 gennaio 2016

© Riproduzione vietata


 vuoi-saperne-di-piu-su-braincare
CONTATTACI!