Tag Archives: Anna Cantagallo – Lo Stress lavorativo e il rischio suicidio

  • -

Anna Cantagallo – Lo Stress lavorativo e il rischio suicidio

Category:Anna Cantagallo,News Area Clinica,tutte le News Tags : 

Anna Cantagallo – Lo Stress lavorativo e il rischio suicidio

Secondo uno studio dell’Università Deakin di Canberra e dell’Università di Malbourne c’è una connessione tra

lo stress, prodotto specialmente in ambito lavorativo, e l’elevato tasso di suicidi.

La dottoressa Anna Cantagallo dice: “Il suicidio è molto più frequente tra gli uomini, che tra le donne,

più precisamente è di quattro volte maggiore nella popolazione maschile.

È normale quindi, che anche gli atti suicidari legati al lavoro  siano più frequenti tra gli uomini”.

La ricerca condotta dalle due università australiane, ha studiato come i dipendenti di un’azienda

sono in grado di decidere in che modo eseguire i loro compiti e, allo stesso tempo, controllarne le esigenze e le pressioni.

Questo studio è stato diverso dai precedenti, non ha utilizzato le solite interviste ai familiari, bensì i dati presentati dal coroner.

L’esperta Anna Cantagallo aggiunge: “Questo studio è sicuramente più preciso e affidabile di altri precedenti.

Grazie a questo, abbiamo risultati più concreti:

gli uomini che hanno un controllo ridotto sui propri compiti lavorativi hanno il 35% di possibilità in più,

rispetto a quelli con un ampio controllo, di commettere suicidio.

Anche i fattori stressanti dell’ambiente lavorativo sono associati ad un aumento del 36% nelle probabilità di suicidio”.

La ricerca ha inoltre evidenziato che le lavoratrici di sesso femminile

non vengono influenzate né da alte pressioni né dallo scarso controllo.

Sono pertanto portate a commettere meno atti suicidari.

Anna Cantagallo conclude dicendo: “I risultati ottenuti sono soddisfacenti, ma c’è comunque bisogno di studi ulteriori a conferma di tutto ciò.

Non è solo il lavoro a portare gli uomini al suicidio, le motivazioni possono essere molte e varie.

Questo studio è senz’altro utile per favorire attività di prevenzione che potrebbero focalizzarsi sul miglioramento delle condizioni lavorative all’interno delle aziende”.

È dunque vero che gli uomini sono più soggetti a porre fine alla propria vita, facciamo appello alle aziende per migliorare le loro condizioni lavorative!

braincare-ultime-notizie-tutte

anna-cantagallo-stress-suicidio


Translate »